SANACEM

CLX 400

Malta tixotropica antiritiro per riparazioni strutturali R3 a norma UNI EN 1504-3

 

Descrizione

Malta premiscelata in polvere a base di cementi ad alta resistenza, inerti selezionati e copolimeri disperdenti ridisperdibili, additivata con fibre sintetiche. Il prodotto è formulato per l’utilizzo nei lavori di ripristino del calcestruzzo deteriorato, nelle riparazioni di pilastri e travi, danneggiate dall’ossidazione dei ferri di armatura, per la ricostruzione del copriferro.

Usi e modalità applicative

Miscelare con acqua pulita in betoniera o con frustino verticale, fino ad ottenere una pasta omogenea solo il tempo necessario affinché vi sia il completo assorbimento dell’acqua; tempi prolungati di miscelazione comportano un eccessivo inglobamento d’aria nell’impasto. L’applicazione si esegue con spatola o cazzuola, anche in verticale. La malta è caratterizzata da una elevata tixotropia e lavorabilità per l’applicazione in forti spessori.

Caratteristiche

  • Tipo: malta per la protezione e la riparazione delle strutture in calcestruzzo R3 per la EN 1504-3
  • Aspetto: polvere
  • Granulometria max: 5 mm
  • Spessore applicativo per mano: ≤ 5 cm
  • Confezione: sacchi da 30 kg su pallet da 1,62 t

Principali dati tecnici

  • Acqua di impasto: circa 15%
  • Massa volumica apparente del prodotto indurito: 2000 kg/m3
  • Resistenza a compressione a 28 gg: R3 ≥ 25 MPa
  • Legame di aderenza: ≥ 1,5 MPa
  • Modulo elastico: ≥ 15 GPa
  • Compatibilità termica: ≥ 1,5 MPa
  • Contenuto in cloruri: ≤ 0,05%
  • Assorbimento capillare: ≤ 0,5 kg/m2h0,5
  • Resistenza alla carbonatazione: Passa
  • Reazione al fuoco: Euroclasse E

Note

Temperatura di applicazione: tra +5°C e + 35°C
Conservare in luogo asciutto e aerato, per un periodo non superiore ai tre mesi
Adoperare acqua pulita
Il prodotto contiene tutte le materie prime opportunamente predosate, necessarie per ottenere un impasto di ottima qualità; si sconsiglia pertanto l’aggiunta di altre sostanze